I 12 Migliori Aspirapolvere Per Auto

Guida all'Acquisto & Classifica
miglior-aspirapolvere-per-auto

Ti piace avere l’auto sempre pulita?

Polvere, terra, foglie e briciole hanno invaso sedili e tappetini?

Pulire gli interni dell’auto non è facile perché ci sono delle zone molto difficili da raggiungere con i tradizionali elettrodomestici.

Ci sono infatti delle zone molto difficili da raggiungere con i tradizionali elettrodomestici.

Oggi esistono degli appositi strumenti che possono rendere l’operazione veloce e semplice!

Ciò di cui hai bisogno è il miglior aspirapolvere per auto!

Una macchina pulita è più bella, salutare e i suoi componenti dureranno di più!

I Migliori Aspirapolvere Per Auto

Qual è il miglior Aspirapolvere Per Auto?

Anche per gli aspirapolvere per auto la scelta sul mercato è molto ampia e ricca di tipologie diverse. Il modello perfetto universale non esiste, saranno i nostri gusti personali e le nostre specifiche esigenze a determinare qual è il migliore aspirapolvere per auto da acquistare.

Ad esempio possiamo trovare degli aspirapolvere tradizionali pensati per essere versatili che nella confezione includono tutti gli accessori necessari a trasformarlo in un aspiratore per auto.

Oppure possiamo trovare modelli più compatti mirati all’uso per automobile che vengono alimentati tramite l’accendisigari o funzionano a batteria.

Ti serve un aspirapolvere con cui eliminare solo piccole briciole e granelli di polvere? Oppure hai la necessità di ripulire anche peli di animali e liquidi?

Scopriamo insieme qual è il modello adatto a te!

Qui di seguito ti presentiamo i migliori aspirapolvere per auto:

1. Aspirapolvere Senza Fili Per Auto Bosch BHN2140L

2. Aspirapolvere Per Auto Dyson V8 Absolute

3. Aspirapolvere Portatile Potente Per Auto Holife

6. Aspirapolvere Per Auto Professionale Kinso KS-HVC-01

7. Aspirapolvere Auto Black & Decker ADV1200-XJ

8. Aspirapolvere Per Auto a Batteria Potenti Audew 120W

9. Aspirapolvere Portatile Potente Per Auto Bagotte DC 12V

11. Mini Aspirapolvere Per Auto CLY VAC-01

Migliore Aspirapolvere Per Auto - Guida All'Acquisto

Tipo Di Attacco Corrente

aspirapolvere-per-auto

Gli aspiratori per auto funzionano in genere a batteria o a corrente tramite l’attacco per l’accendisigari, in modo che sia sempre facile averlo a portata di mano nell’automobile, ovunque essa si trovi.

Non tutti hanno infatti la possibilità di avere una tradizionale presa di corrente nei pressi della macchina, basti pensare a chi non ha un garage o un cortile vicino a casa.

Un dispositivo senza fili risulta decisamente più pratico per raggiungere tutte le zone dell’abitacolo, ma qualcuno potrebbe preferirne uno alimentabile con l’accendisigari, in modo da non dover sempre ricordare di caricarlo tra un utilizzo e l’altro.

Le versioni cordless sono solitamente molto compatte, mentre quelle alimentate possono avere anche dimensioni maggiori.

A chi decide di acquistare tramite la vendita online, si consiglia caldamente di controllare sempre il tipo di attacco!

Sul mercato europeo può infatti capitare di ordinare da produttori di altri paesi della comunità, che hanno però degli attacchi diversi da quelli utilizzati in Italia.

Capacità Del Serbatoio – Pulire non è certo una delle nostre attività preferite, per questo nessuno di noi vorrebbe trovarsi costretto a fermarsi proprio a metà del lavoro.

La capacità del serbatoio è quindi molto importante e dovrebbe essere sufficiente a svolgere almeno una pulizia accurata senza interruzioni.

Ovviamente serbatoi di maggiori dimensioni possono far fronte a più interventi di pulizia, l’importante è sempre controllare lo stato del serbatoio e svuotarlo quando necessario, per evitare di rovinare il dispositivo.

Capacità Di Pulizia E Aspirazione – Bene o male tutti gli aspirapolvere per macchina sono in grado di rimuovere lo sporco visibile e le briciole.

L’ideale sarebbe però trovare un modello più potente, in grado di agire anche su particelle più piccole e difficili da aspirare, come ad esempio i peli di animali.

Ovviamente ognuno di noi ha esigenze diverse: chi ha uno stile di vita che non porta l’auto a sporcarsi, può optare per un prodotto più economico abbastanza potente da aspirare giusto la polvere e i residui di terra portati dalle scarpe.

Se sei invece una persona con bambini piccoli, animali, che si trova spesso a mangiare in macchina o che svolge un’attività lavorativa che comporta il trasporto di varie particelle di materiali nell’abitacolo, allora dovrai scegliere un prodotto con maggiore potenza di aspirazione.

Non dimenticare che volendo esistono anche i modelli in grado di aspirare i liquidi. Se pensi di avere bisogno di qualcosa del genere, ricordati di specificare questa funzione al momento della ricerca.

E per quanto riguarda i watt?

Il wattaggio indica la potenza di aspirazione.

Per avere un’idea 15 watt d’aria sono sufficienti per una discreta aspirazione.

Nei modelli a batteria questo dato potrebbe non essere presente nella scheda prodotto: in questo caso si può prendere come riferimento il valore dei volt. Indicativamente, per avere una pulizia qualitativamente sufficiente, ci dovremo orientare verso dispositivi con almeno 16 volt.

Tutto dipenderà dalle nostre esigenze, a seconda del livello di sporcizia della macchina e dal livello d’uso, potremmo aver bisogno di watt o volt maggiori.

Una batteria ricaricabile potente può arrivare a durare anche più di mezz’ora!

Accessori E Prolunghe – Un buon aspirapolvere include solitamente anche degli accessori e un tubo di prolunga, che lo rendono più facile da usare.

Grazie a questi accessori è infatti possibile raggiungere zone particolarmente recondite e infilarsi nei piccoli spazi.

Tipo Di Batteria – Se sei alla ricerca di un modello cordless, ti consigliamo di informarti a dovere anche sulle caratteristiche della batteria.

La maggior parte dei modelli in commercio hanno una batteria al litio o agli ioni di litio.

Alcuni modelli a basso prezzo spesso includono batterie diverse che però incidono sulla qualità e la durata dell’aspirazione, per questo ti consigliamo di preferire uno dei tipi di batteria sopra menzionati.

Perché?

Queste la batteria al litio e quella agli ioni di litio mantengono l’aspirazione costante per tutta la durata della carica!

Con batterie di tipo economico possono invece iniziare a verificarsi cali di potenza man mano che la carica si consuma.

Un altro vantaggio delle batterie al litio o agli ioni di litio è quello di mantenere la carica anche per mesi tra un utilizzo e l’altro!

Durata Della Batteria – Un modello cordless deve garantire una durata della batteria per lo meno sufficiente ad una pulizia accurata dell’auto.

L’ideale è scegliere dispositivi con un’autonomia di almeno 15 minuti, meglio se superiore!

Tubo Flessibile – Una delle aree più complesse da trattare è quella sotto ai sedili anteriori, per cui risulta più pratico avere a disposizione un tubo flessibile.

Grazie ad esso è possibile infilare il beccuccio aspiratore pressoché ovunque!

Nota: l’utilizzo di tubi prolunga o flessibili va limitato alle zone difficili, in quanto questi accessori riducono la potenza di aspirazione!

Spazzola – Oltre a al beccuccio aspiratore, si possono trovare vari beccucci di ricambio con delle spazzoline perfette per tappetini e sedili.

Prima abbiamo anche menzionato i peli di animali. Ogni volta che in macchina trasportiamo il nostro fedele amico a 4 zampe, i peli si attaccano ai tessuti ed elminarli non è sempre cosa facile. in questo caso esistono delle apposite spazzole che agiscono proprio sui peli di animali, riducendo tempi e fatica per la pulizia.

Se hai necessità di questo tipo assicurati di scegliere un modello dotato di questo accessorio.

Durata E Praticità Di Trasporto – Chi non vorrebbe un dispositivo che non si rompe mai?

Se la durata eterna non può essere garantita, possiamo almeno cercare di acquistare un prodotto robusto e di qualità, che possa farci compagnia per molti anni.

La praticità di trasporto è un altro fattore fondamentale.

Occorre trovare il giusto equilibrio tra peso e robustezza, ma anche tra dimensioni e qualità di aspirazione/autonomia del serbatoio.

A questo punto dovrai porti delle domande e lasciare che le tue necessità e preferenze rispondano per te.

Che peso riesco a sopportare senza affaticarmi troppo?

Meglio un dispositivo più grande e ingombrante ma con ampio serbatoio, o uno da vuotare più spesso ma più compatto?

Rumorosità – Un po’ di rumore si può sopportare per qualche minuto a settimana, ma non deve essere talmente forte da rendere l’operazione di pulizia fastidiosa.

Senza Sacco vs. Con Sacco

Come accade per i tradizionali aspirapolveri da casa, troviamo le versioni con o senza sacco.

Questa scelta è molto personale: c’è chi preferisce pulire a mano il serbatoio e non avere il pensiero (e la spesa) dei sacchi, e chi trova più pratica l’altra opzione.

Se scegli un modello con sacco, assicurati che i ricambi siano facilmente reperibili e abbiano un costo non eccessivo.

Se scegli un modello senza il sacco, assicurati invece che le operazioni di pulizia del serbatoio siano pratiche, veloci e semplici.

Prezzo – Il prezzo gioca spesso un ruolo fondamentale nella scelta di un prodotto.

Quanto costa un aspirapolvere per auto?

Un modello cordless si aggira intorno ai 50 euro, uno con attacco per accendisigari costa intorno ai 30 euro, mentre un modello alimentato a presa tradizionale è generalmente un aspirapolvere a traino o un bidone aspiratutto, con prezzi medi intorno agli 80 euro.

Non dimentichiamo che esistono dispositivi multiuso o di brand molto famosi che possono superare di molto anche i 100 euro.

Il costo può variare di molto in base a marca e caratteristiche, quindi la nostra opinione è quella di non affidarsi mai al solo importo per la scelta, ma di valutare attentamente le proprie esigenze e scremare i modelli più adatti.

A seguito di questa “scrematura”, si può procedere nella scelta tra quello meno caro o quello con il miglior rapporto qualità prezzo o quello dal design più gradito.

Aiuto E SupportoTroppo spesso ci dimentichiamo di prendere in considerazione questo importante fattore.

Quando si acquista un prodotto, avere un team di supporto può essere importante!

Ci auguriamo di no, ma se si verificassero problemi con il dispositivo avere un customer service attivo e disponibile può rendere il disguido meno fastidioso, aiutandoti e guidandoti nella risoluzione del problema.

GaranziaLa garanzia in Italia deve essere per legge di almeno due anni per un dispositivo elettrico.

Se nei primi 24 mesi dall’acquisto si dovessero verificare malfunzionamenti dovuti a un difetto di fabbricazione, l’acquirente ha diritto a chiedere la sostituzione o la riparazione gratuita.

La garanzia dura quindi due anni, ma ci sono altri 2 mesi per la denuncia del difetto: se il problema si verifica l’ultimo giorno di garanzia, avrai quindi altri due mesi per richiedere la sostituzione/riparazione.

Per il primo anno è possibile rivolgersi anche presso il rivenditore, mente per i restanti mesi la responsabilità di garanzia è in capo al produttore.

Non sono coperti da garanzia i danni provocati dall’utente per utilizzo improprio o per danneggiamenti dovuti a cadute dell’oggetto.

Anche le parti consumabili che devono essere cambiate costantemente durante l’utilizzo, come ad esempio il filtro.

RestituzioneLa restituzione per motivi diversi dal malfunzionamento, non è obbligatoria nei negozi fisici come il rivenditore sotto casa o le grandi catene come Expert, anche se talvolta vengono comunque accettate.

La possibilità di restituzione e richiesta di rimborso o di cambio con altra merce è consentita solo nella vendita a distanza (ordini online).

Per questo motivo verifica sempre di essere certo del prodotto prima di acquistarlo e, se acquisti in negozio, accertati che vi sia la possibilità di restituzione/cambio se ad esempio il dispositivo è un regalo e non sei quindi sicuro della sua idoneità.

Questo è spesso consentito per un limitato periodo, solitamente 15 giorni, ma ogni punto vendita o catena può in autonomia decidere se ed entro quanto tempo cambiare il prodotto per motivazioni diverse dal malfunzionamento.

Tipologie di Aspirapolvere Per Auto

Tipologie-di-Aspirapolvere-Per-Auto

Nei paragrafi precedenti abbiamo già fatto una panoramica suii diversi tipi di aspirapolvere in commercio, riassumiamoli insieme:

  • Modello a batteria ricaricabile
    • Vantaggio: niente cavo di alimentazione
    • Svantaggio: durata limitata della batteria
  • Modello alimentato tramite accendisigari a 12 volt
    • Vantaggio: presa di alimentazione sempre a portata di mano
    • Svantaggio: utilizzo limitato all’automobile
  • Modello alimentato tramite tradizionale presa di corrente
    • Vantaggio: niente problemi di durata della batteria
    • Svantaggio: necessità di avere accesso a una presa nelle vicinanze

In quest’ultimo caso possiamo trovare varie tipologie di prodotti, più o meno grandi.

Spesso un buon aspirapolvere tradizionale per la casa può trasformarsi in un ottimo alleato anche per la pulizia dell’auto grazie a bocchettoni appositi.

In questo caso avrai un dispositivo potentissimo, ma che risulterà poco pratico per il trasporto o per un utilizzo “on the road”.

Esistono anche degli aspirapolvere a corrente per auto, simili a quelli di casa ma più piccoli, e scope elettriche corredate da un mini aspiratore incorporato che può essere estratto e utilizzato a parte.

Se in casa hai una scopa elettrica pensata solo per la pulizia dei pavimenti, un aspirapolvere versatile con cui pulire sia l’auto che la casa può essere un investimento intelligente.

Se hai bisogno di aspirare anche liquidi, troverai in vendita anche dispositivi che possono agire anche su acqua, succhi di frutta, latte e simili.

Come Funziona Un Aspirapolvere Per Auto?

Come-Funziona-Un-Aspirapolvere-Per-Auto

Vediamo ora come funzionano questi dispositivi.

La parte principale che li compone è il corpo motore, dove risiedono motore, serbatoio ed eventuale batteria.

Le altre parti sono gli eventuali tubi, i bocchettoni e le spazzole.

Quando l’aspiratore viene attivato, esso “risucchia” il materiale che incontra il beccuccio aspiratore.

Le spazzole sono ottime per penetrare nelle fibre dei tessuti come i tappetini, rendendo la polvere e le particelle di sporco presenti raggiungibili dal raggio di aspirazione.

Abbiamo visto come sia scontato che una maggiore potenza di aspirazione possa offrire più potere pulente, ma non abbiamo ancora parlato dei serbatoi ciclonici.

Conoscere certi termini è utilissimo e indispensabile per effettuare la scelta giusta!

I nuovi modelli di aspirapolvere funzionano ad azione ciclonica, ovvero creano al loro interno un vortice d’aria che permette di aspirare molta polvere con basso consumo energetico.

Nel caso di un dispositivo monociclonico, il vortice prodotto è uno, mentre nei multiciclonici vengono prodotti un grande vortice principale e altri vortici più piccoli, che garantiscono una pulizia maggiore.

I multiciclonici sono particolarmente indicati per soggetti con allergie, in quanto riescono ad agire anche sugli allergeni, che sono particelle molto piccole e che spesso non riescono ad essere aspirate dai dispositivi più economici.

Altro particolare importante è il filtro.

Una dicitura che troverai spesso è “filtro HEPA” che indica quei filtri speciali in grado di catturare anche le piccole particelle invisibili all’occhio umano.

La longevità di un filtro di questo tipo varia da 6 mesi a 2 anni, in base alla frequenza di utilizzo e alla manutenzione.

Nei modelli di aspirapolvere pensati per aspirare anche i liquidi troviamo spesso un filtro in acciaio inossidabile, ottimo per resistere all’umidità.

Alcuni dispositivi offrono addirittura un doppio sistema di filtraggio!

Un aspiratore piccolo e potente può davvero cambiarti la vita e ti sarà sufficiente un lavaggio a vapore di tanto in tanto, mantenendo gli interni sempre puliti grazie al tuo nuovo elettrodomestico.

Come Usare Un Aspirapolvere Per Auto

  1. Assicurarsi che la batteria sia carica o (in base al modello) che ci sia una presa nelle vicinanze.
  2. Rimuovere tutti gli accessori auto, oggetti ed eventuali particelle di sporco più grandi dalla macchina e aprire le porte e i finestrini.
  3. Assicurarsi di non lasciare piccoli oggetti importanti in auto, che potrebbero essere inavvertitamente aspirati.
  4. Iniziare dal bagagliaio.
  5. Proseguire pulendo i sedili posteriori e in seguito quelli anteriori.
  6. Svuotare il serbatoio (o cambiare il sacco) quando necessario.
  7. Passare l’aspiratore in ogni angolo dell’abitacolo, utilizzando gli accessori per le varie zone e superfici.
  8. Una volta pulita l’auto, riporre il dispositivo in un luogo adatto privo di umidità.
  9. Se richiesto o consigliato nel libretto di istruzioni, provvedere alla pulizia del filtro prima di riporre l’apparecchio.

Conclusione

Ecco per chiudere un breve riassunto con le domande principali che dovrai porti al momento della scelta:

  1. Voglio un dispositivo solo per l’auto o uno utilizzabile anche in casa?
  2. Preferisco libertà di movimento (cordless) o nessun limite di batteria?
  3. Devo aspirare solo briciole e polvere o anche liquidi e peli di animale?
  4. Ho bisogno di una grande potenza di aspirazione o mi serve qualcosa che sia sufficiente a una passata generale dell’abitacolo?
  5. Preferisco puntare sulla praticità dei sacchetti, che a fine ciclo posso cambiare e buttare rapidamente ma che dovrò acquistare in modo regolare, o risparmiare sull’acquisto dei ricambi e svuotare il serbatoio dopo ogni pulizia?
  6. Ho bisogno di un dispositivo molto silenzioso o non ho problemi con apparecchi rumorosi?
  7. Voglio particolari tubi, lance, spazzoline o beccucci?
Enrica Di Landro
Enrica Di Landro

Enrica è una donna come tante, divisa tra il lavoro e la cura della casa. E' sempre alla ricerca di nuovi elettrodomestici e dispositivi che possano rendere gli "affari domestici" più semplici e veloci, per avere più tempo per sé e per i suoi innumerevoli hobby. Condivide le sue esperienze e le sue conoscenze tramite articoli e guide all'acquisto scritti in modo semplice e utili ai lettori